• S.

SiamoSerie


Vi siete innamorati di Mae Martin? Bene, mettetevi in fila perché non siete gli unici.

Fino a quando non mi sono imbattuta nella serie tv "Feel Good" in onda su Netflix, non avevo mai sentito parlare di lei.

Ed è bastato un attimo perché scoppiasse l'amore. Mae è una comica e attrice canadese che in questa delicata e tenera serie di cui è co-autrice e protagonista, interpreta se stessa.

Si tratta quindi di un lavoro semi-autobiografico nella quale impersona una stand up comedian lesbica di origine canadese che vive a Londra.

Una sera, dopo il lavoro, incontra George, eterosessuale che però rimane immediatamente colpita da lei. Iniziano una relazione nella quale George incontra qualche problema nella scoperta della sua bisessualità e nella condivisione del suo amore per Mae, che dal canto suo rivela di aver avuto problemi di tossicodipendenza, tanto da frequentare ancora un gruppo di sostegno.

La relazione fra le due rimane il centro della storia intorno alla quale però si affrontano parecchi argomenti, primo fra tutti l'accettazione della propria identità, la lotta contro le dipendenze e le difficoltà dei rapporti d'amore e famigliari.

Purtroppo la prima stagione è composta solamente da sei brevi puntate (e non si sa nulla di un'eventuale seconda stagione).

Questo è l'unico problema di questa fresca e coinvolgente serie.

Ben scritta e ben recitata, ci si ritrova già dalle prime immagini (quelle del loro incontro), ad innamorarsi delle protagoniste, ma soprattutto della dolcezza di Mae, verso la quale si prova una forte empatia nel momento in cui si cominciano a delineare gli equilibri precari della sua personalità.

Insicura, dolce e complessa: è stato amore a prima vista.

Sei episodi brevi ma intensi, intelligenti e molto realistici. I dialoghi sono acuti, dinamici e divertenti non senza uno strascico di spessore che non manca di fornire molti spunti di riflessione. E cosa molto importante, non sono mai banali.

Si parla anche di sessualità, e in maniera esplicita, ma sempre con molta naturalezza e sincerità.

E' una serie che lascia insoddisfatti ma solo perché se ne vorrebbe ancora e con un bel sorriso stampato in faccia, rilassato e compiacente, entusiasta e innamorato.

Speriamo di rincontrarci presto, Mae.