• S.

non si giudica un libro dalla copertina


Eccolo il Premio Goncuort 2020! E che premio! Una clamorosa rivelazione.

Dopo averlo letto comincio a capire quelli che pensano che sia uno dei migliori premi letterari in circolazione.

"L'anomalia" di Hervé Le Tellier è un libro strepitoso che in Francia ha già venduto più di un milione di copie (numeri per noi impensabili) di cui non so proprio come spiegarvene un po' la trama senza fare giganteschi spoiler e senza fare una gran confusione.

Vediamo...

Un boeing Air France sta per atterrare al JFK di New York quando viene colpito da una terribile turbolenza che per fortuna non avrà conseguenze nefaste ma procurerà ai passeggeri solamente una dannata paura. Di alcuni di questi passeggeri, l'autore ci racconta brevemente la storia, dedicando loro alcuni capitoli. Dopo esattamente 106 giorni lo stesso Air France, con lo stesso equipaggio e con gli stessi passeggeri (i loro "doppi" sbucati da una probabile "crepa del tempo"), è di nuovo atterrato a New York, creando una inquietante fotocopia.

Inizialmente gli scienziati, che non riescono bene a spiegarsi cosa sia potuto accadere, vorranno tenere nascosta la faccenda, ma quando diventerà di dominio pubblico, scoppierà il caos. Si formuleranno ipotesi ma tutto rimarrà inspiegabile.


Non è una trama facile da spiegare ma la cosa incredibile è invece che è facilissimo da leggere. Scorrevole, fluido e piacevole.

Sono rimasta incantata dalla storia fin dall'inizio e in pochi giorni mi è sparito dalle mani. Ti tiene incollata dalla prima all'ultima pagina, con una storia originale e accattivante.

Un po' thriller, un po' fantascienza, un po' niente di tutto questo, e tante tante pagine imperdibili. Si può dire che abbia più livelli di lettura e questo lo rende intrigante e appassionante.

Affascinante anche la scelta di farci leggere prima di tutto alcune delle storie dei protagonisti, come fossero trame a sé stanti, arrivando poi al momento in cui convergono in un episodio anomalo e inquietante.


Un romanzo magnetico pieno zeppo di citazioni letterarie che farà divertire i più appassionati, per i quali sono già stati opzionati i diritti per farne una, si spera memorabile, serie tv. Gli ingredienti ci sono tutti.


“Tutti i voli tranquilli si somigliano. Ogni volo turbolento lo è a modo suo”


4,5/5



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti