• S.

non si giudica un libro dalal copertina


In questo ultimo periodo mi sono accorta di avere letto tre libri di genere completamente diverso tra loro e, siccome non capita molto spesso, essendo io amante soprattutto di romanzi contemporanei, mi è sembrato questo un buon motivo per parlarne in un unico post. 

Abbiamo quindi: un romanzo contemporaneo, appunto, "Mai stati così felici" della scrittrice americana Claire Lombardo, un saggio, "Questa è l'America" del giornalista Francesco Costa, e il romanzo classico "Il male oscuro" di Giuseppe Berto.


"Il male oscuro"

Partiamo da quest'ultimo, definito dai grandi critici, un classico.

Ogni tanto metto tra le mie letture un "classico" e stavolta è toccato a Giuseppe Berto di cui mai avevo sentito parlare, figuriamoci leggere. Eppure è stata una lacuna che fortunatamente ho colmato.

Su invito del suo analista, cominciò a scrivere questo romanzo (del 1964) , come cura e catarsi autoanalitica, a seguito di una forte crisi esistenziale.

Si tratta quindi di un romanzo sofferto e di forte impatto, un lungo monologo, un flusso di coscienza, che però ha dalla sua una grande ironia che lo salva dall'essere troppo pesante o doloroso e lo alleggerisce.

Si tratta quindi, contrariamente a quanto si possa pensare, di un romanzo godibile e che solo a tratti ho trovato ripetitivo.

4/5


"Questa è l'America"

Consiglio moltissimo questo saggio di Francesco Costa per tutti quelli che vogliono cominciare a capire qualcosa sugli Stati Uniti e liberarsi da luoghi comuni e banalità varie di cui ci riempiamo spesso la bocca parlando di America.

Ma si sa, la caratteristica dell'italiano medio è quella di parlare spesso di cose di cui non sa assolutamente nulla.

Costa invece è un grande appassionato e studioso dell'America in tutte le sue sfaccettature e risulta pertanto molto competente e calzante, nonché molto interessante. I meccanismi che regolano la politica di questo paese, le dinamiche, la cultura e le contraddizioni di un paese che nonostante tutto mantiene ai miei occhi un certo fascino.

In realtà l'ho ascoltato, in formato audiolibro in cui la voce narrante, per una volta, è proprio l'autore del libro stesso, e devo dire che l'ho trovato chiaro ed efficace.

4/5


"Mai stati così felici"

Claire Lombardo, ha già venduto i diritti di questo romanzo che diventerà una serie tv

e leggendone le pagine si ha un po' la sensazione che sia quasi stato scritto per quello.

La formula è perfetta: una famiglia di innamoratissimi padre e madre e quattro figlie femmine molto diverse alle prese con guai di varia natura. Una specie di Piccole Donne in chiave moderna (con il dovuto rispetto).

Me la sono immaginata da subito la bravissima Laura Dern (che ne ha acquistato i diritti), nei panni della moglie/madre e credo che sarà un successo .

Il romanzo è piuttosto corposo ma mai dispersivo o ridondante. E' molto piacevole, raramente ha momenti di stanca e i vari intrecci familiari si seguono senza difficoltà.

La scrittrice americana ha il grande merito di mantenere grande interesse per tutta la durata del romanzo, con grande capacità.

Si tratta comunque di un romanzo leggero ma assolutamente godibile.

3.5/5