• Thebloodyisland

Friday i'm in love


And the Golden Globes goes to...

E anche il primo appuntamento importante dell'anno è passato.

Il 6 gennaio si sono tenute le premiazione per la 76a edizione dei Golden Globes Awards, tra i premi più importanti al mondo per cinema e televisione assegnati dall'associazione giornalisti internazionali (Hollywood Foreign Press Association) che si occupano dell'argomento.

Premi annunciati e belle sorprese, come sempre.

Siamo felici per Michael Douglas e Il Metodo Kominsky (rispettivamente miglior attore protagonista e migliore serie tv comedy), per Christian Bale (miglior attore per Vice), che ormai ingrassa e dimagrisce a comando restando uno dei più fighi di sempre; premio alla carriera per Jeff Bridges, che all'età di 69 anni è sicuramente il più figo di tutti e premio miglior film in lingua straniera per ROMA di Cuaròn che speriamo faccia man bassa anche agli Oscar. Più o meno tutte conferme di cose viste ma anche cose da mettere in programma come la visione orribilmente in ritardo di 'The Marvelous Mrs. Maisel', serie prodotta da Amazon Studios che ha come protagonista una tipica casalinga dell'Upper West Side della fine degli anni ’50 che, appena scopre che il marito la tradisce, si reinventa attrice di stand-up comedy e sconvolge la sua intera esistenza mettendola alla berlina sul palco.

Parlando di serie Tv e di novità, è disponibile da oggi sul Netflix "Sex Education" che tratta il tema della sessualità con l'anticamera dell'adolescenza. Si parla della vita di Otis Thompson, un ragazzo sempliciotto che vive con la madre; Otis è emarginato ed ancora vergine. La madre è invece una terapista del sesso, così, tramite l'input di una compagna di scuola e con il sostegno del suo migliore amico, il giovane Otis decide di aprire una clinica rivolta a tutti coloro che hanno dubbi sull'argomento e si stanno addentrando nel mondo della propria sessualità. Nel ruolo della madre vedremo Gillian Anderson (X-Files) in una delle sue migliori interpretazioni.

In libreria c'è grandissima attesa (e gasamento) per l'uscita di uno dei romanzi più attesi del 2019,"Serotonina" di Michel Houellebecq.

Il controverso scrittore francese fa sempre molto parlare di sé per i suoi temi visionari, controversi e anticonformisti e avendo già letto i primi due capitoli (regalatoci dall'inserto de "La Lettura" della settimana scorsa), possiamo senz'altro immaginare che lo farà anche in questo caso. In Francia è andato sold out in tutte le librerie il primo giorno di uscita e noi ci aspettiamo grandi cose. Sempre pubblicato da La nave di Teseo, la seconda proposta di oggi è "Alla luce di quello che sappiamo" di Zia Haider Rahman, romanzo d'esordio acclamato dalla critica.

Una mattina di settembre, un consulente finanziario con una carriera in disfacimento e un matrimonio in caduta libera riceve una visita a sorpresa nella sua casa di Londra. È l’amico di gioventù, Zafar, un brillante matematico scomparso anni prima in circostanze misteriose. Ora è tornato con una confessione scomoda che affida al compagno ritrovato. La terza novità che però non è una novità ma una riedizione è "Ragioni per vivere", raccolta di racconti firmata Amy Hempel ed uscita la prima volta negli anni 80. La scrittrice, paragonata ad alcune “maestre”, come Grace Paley ed Alice Munro crea personaggi, feriti, irrequieti, non meno tragici di quelli di Carver, che non si lasciano distruggere da avvenimenti imprevisti e inevitabili, da errori e scelte sbagliate. Hanno infatti imparato a contare su piccoli trionfi quotidiani di umorismo e ironia per trasformare le cicatrici in ragioni per continuare a vivere.

Lo stavamo aspettando da un po' ed oggi è uscito, stiamo parlando del nuovo pezzo di Daniele Silvestri. Si chiama "Complimenti ignoranti" e anticipa l'album che uscirà in primavera. Con la sua solita buona dose di acuta provocazione e molta autoironia, Daniele, autocitandosi, gioca con le parole e con i luoghi comuni dei social network nell’era dei fan che demonizzano o osannano gli artisti sul web.

Per oggi ci fermiamo qui, ci rimettiamo al lavoro sperando arrivi presto sera e lo facciamo con la voce di Richard Ashcroft nelle orecchie. Il pezzo è "Surprised by the Joy" tratto dal suo ultimo album "Natural Rebel".