• Thebloodyisland

Friday i'm in love


Questo mese di Settembre è davvero ricco di impegni per noi. Compleanni, festival, fiere e quant'altro.

Ma il poco tempo a disposizione non ci impedisce di occuparci della nostra prima passione: il nostro amato blog, per la gioia delle migliaia di fans che ci seguono ;)

Prima di addentrarci nelle novità della settimana, una bella notizia: quest'anno il Premio Campiello è andato a "Le assaggiatrici" di Rosella Postorino, autrice giovane e brava che ha scritto veramente un un gran bel libro. Se non vi ricordate la nostra recensione, eccola QUI.

E ora parliamo dell'uscita imminente (il 27 settembre) di una delle nostre autrici preferite.

Miriam Towes FINALMENTE in libreria con un altro romanzo, "Donne che parlano". Dopo tre anni dall'ultimo "I miei piccoli dispiaceri", libro che ci ha tolto il fiato per la bellezza e la poesia, torna con una storia sempre ambientata nella comunità dei mennoniti. In questo caso si tratta di un gruppo di donne che si vuole ribellare ai soprusi e alla violenza; donne sottomesse abituate ad obbedire, che devono decidere, in quarantotto ore, se rimanere soggiogate o se reagire con forza e determinazione.

Lo abbiamo prenotato ed evidenziato sul calendario come evento dell'anno! E parte il countdown...

Da più parti segnalato come indispensabile, "L'uomo che trema" di Andrea Pomella. E' un memoir in cui l’autore ci racconta della malattia che colpisce milioni di persone nel mondo, la depressione. Ne parla guardandola in faccia, sfidandola, senza giri di parole e non fermandosi difronte a nulla. Racconta la malattia vivisezionandola, come fosse altro da sé.

E infine, uno dei libri più consigliati dai librai indipendenti americani che in Italia hanno tradotto con un titolo che mai e poi mai avrebbe potuto attirare la nostra attenzione: "L'amore al tempo degli scoiattoli" di Elizabeth McKenzie, il cui titolo originale è "The portable Veble", che nulla ha a che fare con gli scoiattoli. Quindi come dice il titolo della nostra rubrica, "non si giudica un libro dalla copertina" e in questo caso neanche dal titolo.

Si tratta di un esilarante psicodramma esistenziale nel quale una coppia di giovani sposi mettono in discussione il loro matrimonio nel momento in cui fanno conoscere l'uno all'altra le rispettive famiglie, eccentriche ed esilaranti.

Al cinema vi raccomandiamo solamente un film, oltretutto uscito in poche e selezionatissime sale, ed è "Un affare di famiglia", di Hirokazu Kore-Eda, film giapponese Palma d'Oro al Festival di Cannes 2018. Il regista nipponico ha scritto e montato da solo questo lavoro che parla del rapporto tra genitori e figli e della vittoria dell'amore sul sangue.

Vi auguriamo buon week end con "Quelli che restano" , nuovo pezzo scritto da Elisa e cantato con Francesco De Gregori. Due voci che si sposano benissimo e ci cullano verso il dolce far niente del fine settimana.