• Thebloodyisland

Friday i'm in love


È iniziata la quaresima… Echissenefrega.

Noi di buoni propositi non ne facciamo, se non quello di cercare di leggere ancora di più, fare cose belle.

Aiutate da ottime uscite, ci mettiamo subito al “lavoro”:

In libreria da martedì un libro di cui, in soli pochi giorni, si è parlato tantissimo e molto bene. Accolto come uno degli esordi più importanti degli ultimi anni, si tratta di “Parlarne tra amici” di Sally Rooney, edito da Einaudi. Storia di 4 amici, belli, intelligenti, votati al successo e anticonformisti che parlano tra di loro di qualsiasi cosa: sesso, politica, arte, religione, convinti di potersi mettere al riparo dai sentimenti che intanto dentro di loro crescono.

Al centro dei 4, Frances, ragazza acuta e razionale che analizza ogni istante della sua esistenza ma incapace di sentirsi a proprio agio con se stessa.

Al cinema se ne vedranno delle belle...

Uscito ieri, "La forza dell'acqua - The shape o f water", l'attesissimo film di Guillermo del Toro, pluripremiato ai Golden Globe Awards, pluricandidato per i prossimi premi Oscar (13 nomination) nonché vincitore del Leone D'oro al Festival di Venezia. Un film con una non precisa collocazione (drammatico, fantasy, sentimentale) del quale il regista messicano parla così:

"L'acqua prende la forma di tutto ciò che la contiene in quel momento e, anche se l'acqua può essere così delicata, resta anche la forza più potente e malleabile dell'universo. Vale anche per l'amore, non è vero? Non importa verso cosa lo rivolgiamo, l'amore resta sé stesso sia verso un uomo, una donna o una creatura."

Si tratta quindi dell'amore di una giovane donna americana muta, negli anni della guerra fredda (1963), per una strana creatura squamosa in cui si imbatte in un segreto laboratorio governativo in cui fa le pulizie.

Uno dei film più attesi dell'anno!

E' giunta l'ora anche di Gabriele Muccino al quale daremo il beneficio del dubbio perché si tratta di una produzione italiana (di quello che ha fatto in America vogliamo dimenticarci) e anche perché uno dei protagonisti è il solito Stefano Accorsi che da queste parti non si può perdere. Uscito ieri il suo "A casa tutti bene": film corale con praticamente tutti gli attori italiani in circolazione, o quasi.

Ritratto di una grande famiglia riunitasi per festeggiare le nozze d'oro dei nonni, su un'isola immaginaria dove i due si sono ritirati a buon vita. Una improvvisa mareggiata costringerà tutti i famigliari ad una forzata convivenza, più a lungo di quanto fosse stabilito. E ovviamente la questione farà riemergere questioni sospese e mai risolte.

Dopo essere passato in (pochi) cinema, "Fabrizio De Andrè - Principe Libero" sbarca in televisione. Addirittura su Rai Uno e in prima serata!!

La notizia non può che farci piacere per fare in modo che più gente possibile conosca la vita e le opere di un grande artista italiano.

Meravigliosa l'interpretazione del sempre ottimo Luca Marinetti.

Su Netflix, disponibile da oggi, una serie che pare proprio da vedere: "Everything Sucks!", incentrata sull'adolescenza negli anni '90, segue le vite di alcuni adolescenti 'normali' e i loro turbamenti giovanili. Nel telefilm vengono messi in contrapposizione in maniera ironica e divertente gli studenti del club teatrale e quelli del club audiovisivo della Borning High School. Questi due gruppi di nerd si uniranno per girare un film, l'unico modo che avranno per migliorare le loro vite da giovani outsider.

Come già saprete è uscito l'ultimo LP dei Franz Ferdinand, "Always Ascending", che vi consigliamo di ascoltare in attesa, se riuscite, di vederli dal vivo nell'unica data italiana il 15 Marzo a Bologna.

Eccoli: