• C.

SiamoSerie


”Mi piace pensare che hai preso il limone più aspro che la vita potesse darti e

l'hai trasformato in qualcosa di simile a una limonata.”.

Dopo la visione della prima stagione di THIS IS US la Kleenex può tranquillamente farmi socia onoraria visto la quantità di fazzolettini consumati. E parliamo di tanti. Ma davvero.

Si, sono una dalla lacrima facile ma mai nessuna serieTv mi aveva toccato tanto.

This Is Us, già arrivata alla seconda stagione (che mi appresto ad iniziare) è emozionante, tenera, vera.

Il fulcro della trama è di una bellezza da non trovare parole: una giovane coppia aspetta l’arrivo di tre gemelli ma durante il parto uno dei tre non ce la farà. Il padre, ispirato dalle parole dell’anziano medico deciderà d’impulso di andare comunque a casa con 3 figli adottando un neonato di colore abbandonato il giorno stesso e appena portato all’ospedale da un vigile del fuoco.

Così ha inizio la vita della famiglia Pearson, di due genitori incredibili e dei tre gemelli ,THE BIG THREE ,che seguiremo dall’infanzia fino all’età adulta, in un continuo passaggio tra passato e presente.

Kevin, egocentrico ma insicuro attore di un sit-com, Kate la gemella legata a lui in maniera ossessiva in lotta da tutta la vita con l’obesità e Randall il fratello adottivo, manager di successo alle prese con la ricerca delle sue vere origini .

La vita di una coppia innamorata, di 2 genitori, di 3 figli, di 3 fratelli.

Dialoghi meravigliosamente scritti, scene di una tenerezza e naturalezza da lasciare senza fiato, capace di portarti al limite delle lacrime e un istante dopo farti scoppiare in una risata.

Una storia per tutti noi che siamo figli, per chi come me è genitore, per chi è sposato e per chi è solo, per i sognatori,

gli incompresi, per tutti gli uomini e le donne e per i bambini che sono ancora dentro a ognuno di loro.

Una storia che “fa male” perché ti mette di fronte a ciò che sei, agli errori fatti e a quelli che farai e che scoperchia inevitabilmente quella scatola dei ricordi che tieni nascosta in un angolo del tuo cervello e che non sempre vorresti riaprire.