• Thebloodyisland

siamoSERIE


Parliamo di SHAMELESS.

Dopo le prime 6 stagioni viste da entrambe in un delirante binge watching ormai più di un anno fa, ora finalmente è arrivata la 7a anche in Italia (ovviamente in assurdo ritardo e solo sulla piattaforma Infinity).

Ambientata nei sobborghi poveri di Chicago Shameless (letteralmente "senza vergogna") racconta le vicende dei Gallagher, famiglia disfunzionale capitanata dal padre Frank (un William H. Macy da applausi) alcolizzato e tossicodipendente. Un padre incapace di comportarsi come tale vivendo di espedienti e costantemente a carico dei suoi 6 figli:

Fiona, la maggiore, caricata da subito della responsabilità di crescere i 5 fratelli cercherà in tutti i modi, tra storie d'amore sbagliate e lavatrici da fare, di riscattarsi.

Lip, genio selvaggio, arrogante e sexy , fuma 4 pacchetti di sigarette al giorno e dai bassifondi riuscirà ad arrivare a uno dei college più prestigiosi d'America ma anche a mandare all'aria tutto.

Ian, gay dai capelli rossi, bipolare come la madre che li ha abbandonati, lotterà contro i demoni della malattia e cercherà il vero amore nel mondo LGBT tutto da esplorare.

Debbie, da bimbetta paffuta e materna a ragazza madre a 16 anni. Ribelle e in costante conflitto con Fiona, si troverà a mendicare e rubare per cercare di mantenere la sua bambina.

Carl, il più cazzuto di tutti, delinquente dalla nascita finirà in galera poco più che adolescente ma un giorno capirà che i veri duri non sono i cattivi ma i buoni e lo vedremo salire sul pullman che lo porterà all'accademia militare.

Liam, adorabile bimbo di colore (a sorpresa si scoprirà essere davvero figlio di Frank) non parla quasi mai e sarà l'unico che Frank continuerà a cercare di portare sulla cattiva strada.

Personaggi di contorno ma indispensabili, Kevin e Veronica, coppia mista disinibita che assieme alla puttana russa Svetlana formeranno una strana e incredibilmente stabile, famiglia moderna.

Politicamente scorrettissima, tra sesso esplicito (DAVVERO non viene risparmiato niente), alcool, droga, botte e criminalità, Shameless parla di vita vera, famiglia, amore, crescita, sopravvivenza e riscatto.

Ma soprattutto parla dell'America, egoista e cinica, dove se nasci nella merda rischi di rimanerci ma dove, se sei capace di tirartene fuori, puoi non solo tornare a respirare, ma anche riuscire a conquistarla.

Tra alti e bassi (7 stagioni con puntate da 50 minuti l'una è tanta roba) riesce a mantenere un livello costantemente alto, appassiona, commuove, diverte e arrapa, cosa volete di più?

Ora chiudiamo casa Gallagher, fatiscente e sgangherata, aspettando ansiosamente un anno per rimetterci piede.

P.S. Vedete di rimanere in pari con le puntate, se no gli tocca farvi il riaassunto... e la cosa ai Gallagher non piace neanche un po':