Friday i'm in love

November 8, 2019

 

Tralasciamo i convenevoli e le imprecazioni sul meteo e passiamo subito al motivo del nostro Friday della settimana che è quello, come sempre, di consigliarvi "robe": da leggere, da vedere, da fare.

Consigli non richiesti ma necessari, soprattutto oggi che il livello di gas è molto alto per alcune novità imperdibili.

La prima è la seconda stagione di una serie Tv che molto ha fatto parlare (ne abbiamo parlato anche noi qui), originale, fresca, maledettamente fighina. Si tratta di "The end of the f *** ing world" disponibile da qualche giorno su Netflix. In questi otto nuovi e brevissimi episodi ritroviamo tutti gli ingredienti caratterizzanti della prima stagione: un disagio esistenziale insormontabile, un sarcasmo nero e vischioso, un’umanità varia e improbabile, un romanticismo profondo. In questa seconda stagione Alyssa (Jessica Barden) deve trovare il modo di pacificarsi col passato che ha vissuto assieme a James (Alex Lawther); ne consegue una tragicomica e insensata luna di miele, questa volta in compagnia di Bonnie (Naomi Ackie), una ragazza chiusa in un bizzarro loop mentale e spinta da un’indicibile sete di vendetta, che ovviamente rivangherà uno degli eventi più drammatici vissuti dai due ragazzi.

Il secondo consiglio è sempre una serie tv ma di tutt'altro genere. Si tratta di "The Morning Show", serie lancio della piattaforma AppleTV+, in onda dal 1/11. Vanta un cast stellato e dopo la visione delle prime 3 puntate possiamo dire che promette proprio bene. La serie è ambientata nel dietro le quinte di un programma televisivo mattutino che ha due conduttori: Alex Levy (Jennifer Aniston) e Mitch Kessler (Steve Carell). Dopo che quest'ultimo viene licenziato a causa di uno scandalo per cattiva condotta sessuale, Alex lotta per mantenere il suo lavoro come migliore giornalista, mentre scatena una rivalità con Bradley Jackson (Reese Witherspoon), un'aspirante giornalista che cerca di prendere il posto di Alex. 

Ma le novità non sono finite.

In libreria è uscito il 7 novembre l'attesissimo nuovo romanzo di Elena Ferrante, "La vita bugiarda degli adulti" (Edizioni E/O).

Continua a non interessarci la polemica sulla sua identità, l'importante è che continui a scrivere.

Per quanto ci riguarda, la storia dell'amica geniale è uno di quei pochissimi casi in cui ci siamo trovate d'accordo con  il grande successo di pubblico (12 milioni di copie vendute nel mondo, traduzioni in cinquanta paesi e una serie Tv), pertanto siamo piuttosto gasate e molto incuriosite.  

Ci troviamo a quanto pare sempre a Napoli, agli inizi degli anni novanta. Giovanna, giovane figlia di famiglia borghese scoprirà presto di esser "un garbuglio" e la seguiremo dai dodici ai sedici anni, attraverso al scoperta dei primi amori e delle prime sofferenze.

"Un anno da grande" è invece il nuovo romanzo dell'irlandese Roddy Doyle (Guanda).

L'autore dipinge il ritratto di un uomo divertente, leale, e a volte confuso, che prova a tenere il passo con il mondo moderno.

Lunedì prossimo un'altra nostra beniamina in uscita con il suo nuovo romanzo. Si tratta di Annie Ernaux che con "L'evento" (L'Orma editore) ci racconta di una giovane donna francese costretta a interrompere la sua gravidanza, nell'Ottobre del 1963, anni in cui la parola "Aborto" era addirittura considerata impronunciabile.

 

Questo è quanto.

Ah, no! Manca il video.

Ma oggi la ricerca è breve perché ce n'è uno che spicca su tutti, stiamo parlando del primo video estratto dal progetto ANIMA di Thom Yorke,  una piccola opera d’arte in bianco e nero. Diretto da Art Camp & Saad Moosajee, il visual presenta diverse tecniche di animazione frutto del lavoro di un equipe composta da designer, animatori e videomaker. Le sequenze sono ispirate ai sogni di Thom e rappresentano il senso di alienazione e solitudine dell’individuo nella folla e nella follia moderna.

Grazie Thom e ciao a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

November 9, 2019

November 8, 2019

October 25, 2019

October 24, 2019

October 17, 2019

Please reload