Friday i'm in love

May 24, 2019

 

 

Vediamo un po’… cos’è successo questa settimana?

Ci dicono che è finito Game Of Trones, che è stato bello, che però non ha accontentato tutti, ma che belli i draghi e bla bla bla.

Noi amiamo poco le saghe Fantasy e ancora meno draghi e spadoni per cui, mentre tutti guardavano la finale di stagione della serie più seguita di sempre, noi ci sparavamo la seconda di Fleabag di cui vi abbiamo parlato lo scorso Friday e di cui a breve scriveremo.  Ribadiamo però il concetto: GUARDATELA!

Visto che  siamo in argomento, iniziamo il consueto post del venerdì con i consigli sul piccolo schermo:

è arrivata proprio oggi su Netflix la mini serie What/If, un thriller neo-noir ambientato ai tempi dei social network che vede come protagonista Renée Zellweger. In questa prima stagione, una coppia di giovani sposi accetta un'offerta redditizia, ma moralmente discutibile, da una misteriosa benefattrice interpretata dalla Zellweger.

È con immensa gioia che scopriamo anche che è arrivata, sempre su Netflix, la terza e ultima stagione di Easy, serie antologica strepitosa di cui abbiamo già scritto qui e a cui dedicheremo le prossime serate. La serie, scritta interamente da Joe Swanberg,

è caratterizzata da improvvisazione dei dialoghi, recitazione naturalistica e un uso ridotto di location a da ogni puntata emerge  una grande onestà emotiva. È tutto molto "easy" ma anche molto "hard", soprattutto per i temi trattati. 

 

Passiamo ora alle letture.

Un libro italiano di cui si parla molto, uscito a febbraio per Minimum fax, è "L'amore per nessuno" di Fabrizio Patriarca.

Riccardo Sala, quarantenne in crisi, scrittore in difficoltà, con una moglie rompiballe e due figlie che lo odiano, trova l'illuminazione guardando una vecchia puntata del Costanzo Show: vuole fare un programma con Annamaria Franzoni.

Medea di Euripide con la Franzoni, un serial tv: ecco la finzione che renderà ancora più insensata la realtà di Riccardo.

 

Adelphi dopo cinquanta anni ripubblica "Il libro dei mostri".  L’ultimo libro dello scrittore argentino J. Rodolfo Wilcock , una serie di racconti grotteschi e surreali, una galleria di personaggi mostruosi che rappresentano un’umanità dolente e assurda di cui in un certo senso tutti facciamo parte .

Ogni racconto in poche righe traccia un profilo mostruoso e il suo autore ci conduce in un viaggio nel fantastico, forse con lo scopo di cercare  una spiegazione a un reale deformato e abbruttito dalla presenza umana.

 

La Neo Edizioni invece ci ha gentilmente inviato questo libro che ci apprestiamo a leggere, che è "La gente non esiste" di Paolo Zardi. Interessante raccolta di racconti, storie attraversate ora da un’inattesa ironia, ora dalla ricerca di un calore che sembra impossibile, ognuna a raccontare quell’imperscrutabile e a volte spiazzante senso dell’umano.

 

Ultimo consiglio di oggi  è"Il sussurro del mondo" di Richard Powers, pubblicato da La Nave di Teseo, fresco vincitore del Premio Pulitzer per la narrativa. La storia è ambientata nei boschi e nelle foreste d'America, dove la piccola Patricia Westerford, chiamata "Patty-la-Pianta", si addentra per delle lunghe passeggiate insieme al padre. L'amore per la stupefacente varietà degli alberi non la lascerà neanche da adulta, quando farà una scoperta sbalorditiva: le piante comunicano tra loro attraverso un codice segreto. Comincia così una lunga avventura che, oltre a Patty, vede protagonisti altri nove personaggi che si ritroveranno in California, uniti nella difesa di una sequoia che sta per essere abbattuta. Le storie di nove umani legate a quelle di un gruppo di piante.

 

Sono tornati i The National, come saprete già, con l'album "I'm Easy ti Find' out now" da cui abbiamo scelto il singolo "Harirpin Turn" per accompagnarci in questo lento risveglio del fine settimana.

 

 

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

December 4, 2019

November 29, 2019

Please reload