Friday i'm in love

February 8, 2019

 
 
Ok, l'immagine fa tanto estate e non lo è.
Non ancora per lo meno..ma già nell'aria si respira primavera! 
E le buone notizie non sono finite...finalmente grandi uscite ci aspettano in libreria!
 
Eccovi le nostre scelte:
 
"Non devi dirmi che mi ami" di Sherman Alexie (NNE) 
Sherman Alexie è nato nella riserva indiana di Wellpinit, nello stato di Washington. Il padre, un indiano Coeur d’Alene, era un uomo introverso, alcolizzato, che adorava i powwow e il basket. La madre, Lillian, un’indiana Spokane, sapeva parlare la lingua nativa e cuciva leggendarie trapunte per mantenere la famiglia. Sherman cresce con questa donna bella, loquace, brillante, ma anche feroce, bugiarda e superba. E trasforma la storia della sua infanzia in una trapunta di parole. Il libro è un memoir e il commiato, ironico e toccante, di un figlio che vuole liberarsi dal rancore e dalla colpa per accettare, infine, l’amore contraddittorio della madre.
 
"Morto che cammina" di Irvine Welsh (Guanda) 
Quarto volume della saga di Trainspotting dalla quale, a quanto pare, il buon vecchio Welsh non riesce a staccarsi. 
In balia ognuno delle proprie dipendenze e costretti alla resa dei conti con un passato che non può più aspettare, Renton, Begbie, Sick Boy e Spud saranno travolti da un fiume in piena di assurdi imprevisti. Uno di loro rischia di non vedere l’ultima pagina del romanzo: chi è il morto che cammina? Brutale, comico e commovente: ecco il fantasmagorico ritorno della gang di Trainspotting.
 
"Fedeltà" di Marco Missiroli (Einaudi)
Dopo il successo di "Atti osceni in luogo privato", si parla di fedeltà nel nuovo romanzo del giovane scrittore riminese, e non solo dal punto di vista della coppia ma anche della difficoltà di rimanere fedeli a se stessi.
Che prezzo ha la fedeltà? E quanto restare fedeli a qualcuno significa in realtà tradire noi stessi?
 
"Stella" di Takis Wurger (Feltrinelli) Ispirato a una storia vera, il romanzo è una storia d’amore impossibile sullo sfondo della Seconda guerra mondiale, il nazismo e la caccia agli ebrei. Friedrich è un giovanotto svizzero che si trasferisce a Berlino per inseguire le sue ambizioni artistiche. In una scuola d’arte incontra Kristin, una ragazza molto bella e sicura di sé. Un giorno Kristin bussa alla sua porta, ferita, con dei lividi sul volto e sul corpo, e gli confessa di non avergli detto tutta la verità.
 
Lunedì una di noi si concederà l'ennesimo concerto dei Subsonica, che danno il via stasera al loro 8TOUR, sapendo che  non la deluderanno come sempre. Samuel e compagni, anche dopo 20 anni di attività, riescono a mantenere una coerenza comune a pochi e la loro carica sul palco merita sempre due ore del nostro tempo. Date un occhiata alle date e sceglietene una.
 
A proposito di musica, nel frattempo è iniziato e sta per finire (per fortuna) l'ennesimo festival di Sanremo. Quest'anno almeno qualche voce nuova o di spicco c'è stata, uno su tutti Daniele Silvestri che con il suo "Argentovivo" scritto con il rapper Rancore e Manuel Agnelli, solleva come sempre temi attuali e spinosi. Stavolta ci parla di adolescenza attraverso l'urlo di un sedicenne, specchio del disagio di una generazione da salvare.
Questo è il bellissimo video.
 
 
Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

December 4, 2019

November 29, 2019

Please reload