Friday i'm in love

September 28, 2018

Sappiate che ogni settimana ci assale l'ansia su come iniziare il nostro "friday", su cosa dovremmo raccontarvi...

Beh, senza tante menate e preamboli sul meteo andiamo dritte al punto. Perchè oggi è uscito SQUARE1, l'ultimo album di Charliie Winston!!! Chiiii? direte voi

Ecco, infatti. Se non lo conoscete andatevelo ad ascoltare  perché si tratta di un cantante inglese che ci ha fatte letteralmente innamorare, di lui e del suo sound.

Ve ne avevamo già parlato qualche mese fa, all'uscita del singolo "The Weekend", voi potete recuperare i suoi vecchi album o passare direttamente a questo, noi lo abbiamo nelle orecchie dalle prime ore di stamattina e non avevamo dubbi non ci avrebbe deluso.

 

A questo punto potremmo anche chiudere il post qui ma sappiamo che volete di più.

E così, con Charlie nelle orecchie, ecco i nostri consigli del fine settimana.

 

Tra novità da vedere e leggere passa la voglia di andarsene in giro.

La prima bomba è Maniac, miniserie sbarcata da pochi giorni su Netflix. Rifacimento statunitense dell’omonima serie norvegese del 2014, è ambientata in un mondo distopico tra gli anni ‘80 e un futuro lontano dove, due estranei depressi, accedono a una sperimentazione farmaceutica che promette di guarirli. Le cose non andranno però come previsto.    

 

Un'altra prima visione imperdibile, ma questa al cinema, è Blackkklansman, ultimo lavoro di Spike Lee. Adattamento cinematografico del libro autobiografico scritto da un ex poliziotto e presentato all'ultimo Festival di Cannes, il film sta raccogliendo recensione a dir poco entusiastiche. E' la storia di Ron Stallworth, detective afroamericano che si infiltra nella divisione del Ku Klux Klan di Colorado Springs. Se ne parla come "il grande ritorno di Spike, scritto benissimo, diretto anche meglio, montato con perizia eccezionale e recitato alla grande". Domenica ci troverete al cinema.

 

Altro film che ha ricevuto premi (Palma d'oro a Cannes come migliore opera prima) e critiche entusiastiche è Girl, del giovane regista belga Lukas Dhont

Lara è un ragazzo di 15 anni che sogna di diventare un' etoile della danza classica. Spalleggiata dalla famiglia, dovrà però combattere contro molti ostacoli, il primo dei quali è il cambio di sesso. Mitico il commento di Natalia Aspesi : «Girl potrebbe avere anche fastidi in Italia, ammesso che ministri della famiglia o col rosario in mano e i nuovi noiosissimi inquisitori vadano mai al cinema. E non perché il film racconti di una transgender ma perché si tratta di una adolescente»

 

Novità anche in libreria dove ritorna Alessandro Baricco, ormai istituzione nazionale, con il romanzo "The Game" che affronta il tema della rivoluzione tecnologica. Una mappa dell' Homo Sapiens dopo il sisma che ha sconvolto la nostra civiltà.

                   

Altra novità che ci sentiamo di consigliare è "Addio fantasmi" di Nadia Terranova, in cui la giovane scrittrice racconta la storia di Ida, un donna che, tornata nella casa d'infanzia, si trova ad affrontare i fantasmi della sua vita. Una storia sull'ossessione di una perdita.

 

Dall'Italia al Marocco, con il nuovo romanzo di Tahar Ben Jelloun, "La punizione". Siamo nel 1965 e novantaquattro studenti vengono fati prigionieri mentre stavano pacificamente manifestando per le strade e le piazze delle più importanti città del Marocco. Vengono allontanati dalle loro famiglie, maltrattati, picchiati, sfruttati e denutriti, senza una vera ragione. Fra questi, anche lo scrittore marocchino che si è salvato grazie al colpo di stato del 1971, e che ora ritorna a quei tragici momenti.

 

Il video di oggi è del singolo "Nina cried Power" di Hozier (ft. Mavis Staples) che arriva a tre anni dal successo di “Take me to Church“ ed è contenuto nell’EP dal titolo omonimo. Il testo della canzone è scritto da Hozier e noi vi consigliamo di ascoltarne le parole.

 

"...It’s not what’s in front but who’s beside you.
It’s all that came before, and what it provides you
Those who held the line, who wouldn’t bow down and resign
It’s not the waking it’s the rising

It’s not the wall but what’s behind it
The fear of fellow man, his mere assignment
And everything denied
by keeping the divide
It’s not the waking, it’s the rising."

 

 

 

 

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

January 22, 2020

January 21, 2020

January 17, 2020

January 8, 2020

January 7, 2020

December 27, 2019

Please reload