Friday i'm in love

June 1, 2018

 

Sorry, sorry, sorry.

Abbiamo cercato, invano, un inizio intelligente per questo post.

Un intro non banale che ci desse il La per il solito elenco di consigli su letture e cose da fare per il fine settimana.

Non lo abbiamo trovato, e quindi andremo dritte al punto.

Del resto anche i migliori almeno una volta nella vita hanno avuto il famoso "blocco dello scrittore" ...quindi a noi, che certo non siamo tra i migliori, è più che concesso, no?

 

Ecco quindi il nostro solito elenchino delle novità in libreria:

"Beautiful Music" di Michael Zadoorian edito da Marcos y Marcos. Lo scrittore torna, dopo 9 anni, per raccontare una storia di rinascita e salvezza, quella dell'adolescente Danny. Sullo sfondo di questo romanzo di formazione il rock'n'roll della Grande Ballroom e le sommosse sociali degli anni Sessanta.

"Berta Isla" di Javier Marias , edito da Einaudi, che consigliamo solo ora, nonostante sia uscito qualche settimana fa, grazie al consiglio di persone fidate che ce ne assicurano la bellezza.

Lo scrittore spagnolo ci parla di una storia d'amore, anzi la storia di un matrimonio, come tanti, che nasconde però insidie e segreti.

"Così giocano le bestie feroci" di Davide Longo edito da Feltrinelli. Longo, dopo aver scritto "L'uomo verticale" si merita tutta la nostra attenzione. Qui siamo di fronte a un giallo in cui il commissario Arcadipane si trova di fronte ad un agghiacciante caso,

a causa del ritrovamento di una fossa comune durante i lavori di un cantiere ferroviario.

"La ragazza che brucia" di Claire Messud, edito da Bollati Boringhieri. Storia di due bambine, amiche per la pelle sin dall'infanzia, che provengono da ceti sociali diversi e della loro difficoltà a mantenere l'amicizia nella fase dell'adolescenza.

 

Per quanto riguarda il piccolo schermo, abbiamo scoperto una serie molto interessante su Netflix, "Safe", che quindi consigliamo. Una serie thriller franco-britannica scritta da Danny Brocklehurst (già autore di Shameless).

Tom, interpretato dall'attore di Dexter , Michael C.Hall, vive in una comunità chiusa, insieme alle sue due figlie (la moglie è morta di cancro due anni prima). Una bella sera la figlia Jenny va a una festa e non torna più: sparita! Da questa storia usciranno oscuri misteri.

 

Oggi ci sentiamo di "pubblicizzare" un'iniziativa che avrà luogo a due passi da casa nostra, a Fiorano modenese, dove questo fine settimana inaugura, per la prima volta, "ALFABETI_parole che afFiorano". Tre giornate di incontri e lezioni tra filosofia, cultura e giornalismo che vedranno l'intervento di 21 relatori ai quali sono state affidate 21 parole, giocando con le lettere dell'alfabeto...e da qui il titolo dell'evento. I nomi sono importanti: da Umberto Galimberti, che aprirà Alfabeti venerdì e parlerà di amore; Gustavo Zagrebelsky  che dialogherà sulla costituzione; Vito Mancuso che affronterà l'etica; Federico Rampini che traccerà le linee rosse delle aree sensibili del mondo; Gad Lerner che viaggerà nell’attualità della parola razza e  Alessandro Bergonzoni che  rivolterà la parola "parola".

 

Eravamo carenti di idee e stimoli anche per il video di saluto di oggi , ma diciamo grazie a questa bellissima giornata di sole che ci ha ispirato. Sì, perché il video di "Humility", primo estratto dall'album "The Now Now" dei Gorillaz (che uscirà il prossimo 29 Giugno) ci porta sulle spiagge assolate di Venice Beach, almeno con la mente, a ballare con Jack Black.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

December 4, 2019

November 29, 2019

Please reload