Friday i'm in love

May 4, 2018

 

Non sappiamo chi di voi ha letto “Eureka Street” di Robert McLiam Wilson.

Chi l’ha fatto l’avrà amato, adorato… impossibile il contrario essendo un capolavoro indiscusso. Chi invece non l’ha fatto, lo faccia subito!

Beh, giovedì 10 uscirà, edito da Fazi,  il suo romanzo d’esordio, datato 1989 (già editato in passato ma fuori catalogo da diversi anni) “Ripley Bogle”.

La storia del giovane Ripley, ragazzo solo e spiantato, cresciuto in un ghetto di Belfast, incredibilmente intelligente ma destinato a una vita da strada, è stata osannata dalla critica e ha posizionato Wilson, allora solo ventitreenne, da subito tra i grandi.

 

Da un anno nelle top ten francesi e vincitore del Prix Relay, finalmente arriva anche in Italia il romanzo d'esordio della regista, sceneggiatrice, attrice e a questo punto pure scrittrice, Laetitia Colombani, "La treccia". 

Siamo curiose di scoprire questo caso editoriale che ha allertato tutta la critica e sta per essere tradotto in 29 paesi; la storia di tre donne che vengono da tre continenti diversi e hanno tre destini intrecciati.

 

Dopo il successo di "Patria", da ieri in libreria anche il nuovo romanzo di Fernando Aramburu, "Anni lenti"; uno degli autori spagnoli contemporanei più importanti ci racconta la storia di formazione del giovane Txiki sullo sfondo degli anni sessanta, quando muove i primi passi il terrorismo basco.

 

Al cinema, anche questo iper-atteso, è uscito l’ultimo lavoro di quel genio di Wes Anderson, “Isle of dogs”. Film d’animazione realizzato in stop motion (non è la prima volta che il regista utilizza questa tecnica, ricorderete il bellissimo “Fantastic Mr. Fox”),

è ambientato nel futuro 2037, in Giappone, dove, a seguito di un epidemia di “influenza canina” tutti i cani vengono messi in quarantena su un’isola di rifiuti. Il giovane Atari, alla ricerca del suo cane Spots, giungerà sull’isola e verrà aiutato da 5 cani, a trovarlo e proteggerlo. Con il suo immaginario estetico ormai diventato culto, Anderson riuscirà come sempre a incantarci.

 

A chi sarà nei pressi di Firenze domani sera, consigliamo di andare a vedere (una di noi lo farà) al Teatro di Rifredi, il monologo “La Merda” scritto da Cristian Ceresoli e interpretato da Silvia Gallerano. La pièce, pluripremiata all’estero, ha scioccato pubblico e critica. Il monologo femminile, che vede la Gallerano nuda sul palco, si manifesta come la rivoltante confidenza pubblica di una "giovane" donna "brutta" che tenta con ostinazione, resistenza e coraggio di aprirsi un varco nella società delle Cosce e delle Libertà.

 

Infine, dall' 8 maggio, su Sky Atlantic, una nuova serie tv scritta e diretta da Niccolò Ammaniti, "Il miracolo".

Durante un'operazione di polizia viene ritrovata una statuetta della Madonna che piange sangue. L'enigma farà impazzire tutti i personaggi che gireranno attorno a questo mistero. Tra i protagonisti ricordiamo Guido Caprino, Elena Lietti e Alba Rohrwacher.

Durante un'intervista, Ammaniti ha chiarito che nonostante si parli di un episodio soprannaturale, la serie non tratta l'argomento religione. E noi tiriamo un sospiro di sollievo.

 

Per il video della settimana, scelta obbligata. 

Nuovo singolo e nuovo video per Florence & the Machine, "Hunger".

Fate cose belle!

Buon weekend.

 

 

 

 

 

 

 

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

November 9, 2019

November 8, 2019

October 25, 2019

October 24, 2019

October 17, 2019

Please reload