Friday i'm in love

November 10, 2017

 

Non sappiamo che tempo faccia lì da voi ma qui piove e fa freddo e l'unica cosa che vien voglia di fare questo fine settimana è stare in casa, sotto un bel piumone caldo, con un libro in mano.

Noi un bel libro lo stiamo già leggendo e non vediamo l'ora di passare il weekend immerse nella scrittura di Michael Chabon ( "Sognando la luna"... ve ne  abbiamo parlato qualche settimana fa e a breve ne scriveremo) ma se voi non ne avete uno da iniziare  vi consigliamo queste nuove uscite:

• "Seme di Strega", il nuovo romanzo di Margaret Atwood, autrice del meraviglioso "Il racconto dell'ancella" che in questo nuovo lavoro reinterpreta nientemeno che "La tempesta" di Shakespeare costruendo un romanzo brillante, ribelle e spassoso.

• "Nelle terre di nessuno" romanzo di esordio di Chris Offutt che ha trovato grande consenso nella critica letteraria americana. Libro di racconti ambientato nel desolato Kentucky, in cui l'autore non ci risparmia storie di violenza ma anche di bisogno d'amore in una America dimenticata.

 

Dopo aver appoggiato il libro, ma sempre senza muovervi da sotto il piumone, potete prendere in mano il telecomando e accendere Netflix dove , disponibile da pochi giorni trovate "L'altra Grace", mini serie di 6 puntate tratta dall'omonimo romanzo premiato di Margaret Atwood.

SI, sempre lei, la Atwood... che sta vivendo (a nostro avviso un po' in ritardo) un momento di meritatissima popolarità internazionale.

L’altra Grace – il cui titolo originale è Alias Grace – è ispirata alla storia vera di Grace Marks, una cameriera di origine irlandese che nel 1843 fu condannata insieme allo stalliere James McDermott per l’omicidio di Thomas Kinnear, il loro datore di lavoro. La critica ha definito la serie "ipnotizzante". Dateci qualche giorno e vi diremo la nostra.

 

OK, se volete potete muovervi, ma solo per andare al cinema.

Arriva "The Square", film svedese vincitore quest'anno della Palma d'oro a Cannes; pellicola ironica che si prende un po' gioco della politicamente corretta società svedese e che tra i protagonisti ha la lanciatissima (con merito) Elisabeth Moss, nostra adorata ancella Offred.

"Borg McEnroe" invece continua il filone di film legati al tennis di questa stagione. Presentato al festival del cinema di Roma (vincitore del Premio del pubblico come miglior film) pare abbia riscosso molti apprezzamenti anche dagli addetti ai lavori.

Quella raccontata è praticamente la finale di Wimbledon del 1980, una delle più belle partite di tennis di tutti i tempi che ha visto come protagonisti appunto questi due grandi rivali; l'irascibile americano Jonh McEnroe contro il glaciale svedese Bjorn Borg.

E che non si dica che non amiamo i film italiani. Nelle sale ieri è uscito anche il nuovo lavoro di Paolo Genovese "The Place" un film corale tratto da una serie tv americana che ha come protagonisti molti grandi attori italiani: Valerio Mastrandrea, Alba Rohrwacher, Vinicio Marchioni, Rocco Papaleo e molti altri. Anche in questo caso, così come nel suo precedente film "Perfetti Sconosciuti", Genovese svolge la trama in un unico luogo, un anonimo bar, in cui Mastrandrea incontrerà i suoi "discepoli", tutti più o meno in cerca di aiuto.

 

Vi lasciamo con il vocione caldo di Gregory Porter che a guardarlo sembra più un giocatore di football americano ma che quando canta ti scalda e ti avvolge. E' uscito con un Album dedicato a Nat King Cole e ci accompagnerà sicuramente per le prossime settimane.

"LOVE" è il singolo che abbiamo scelto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

December 4, 2019

November 29, 2019

Please reload