Friday i'm in love

October 6, 2017

"I don't care if Monday's blue

Tuesday's gray and Wednesday too

Thursday I don't care about you

It's Friday I'm in love

Monday you can fall apart

Tuesday, Wednesday break my heart

Oh, Thursday doesn't even start

It's Friday I'm in love

Saturday wait

Sunday always comes too late

But Friday never hesitate"

Come dice il nostro caro Robert Smith, è il venerdì che sono innamorato, il venerdì non si esita.

Chiudiamo in un cassetto l'ansia e lo stress della settimana e dedichiamo 2 giorni a quello che ci piace fare.

E a noi cosa piace già si sa.

Andar per librerie, dove sta per uscire il nuovo libro di Roberto Saviano "Bacio Feroce". Roberto, personaggio amato e odiato, ma sicuramente una voce importante e spesso giusta, con questo lavoro prosegue il ciclo della Paranza dei bambini tornando a raccontare i ragazzi “nati in una terra di assassini e assassinati, disillusi dalle promesse di un mondo che non concede niente, tantomeno a loro. Forti di fame. Forti di rabbia. Pronti a dare e ricevere baci che lasciano un sapore di sangue…”. Se per Saviano dobbiamo aspettare qualche giorno, troveremo già, uscito per Einaudi, "La bambina con il cappotto rosso" di Kate Hamer, storia di Carmel, una bambina che viene rapita senza esserne consapevole, e della madre che continuerà a cercarla senza arrendersi. Una favola nera sulle storie che ci raccontiamo per sopravvivere ai dolori più grandi.

Della serie, chi si rivede: dal 10 ottobre, l'uscita del nuovo attesissimo romanzo di Paul Auster "4 3 2 1" che ci ha fatto aspettare ben 7 anni partorendo un tomo di 880 pagine. Sicuramente da inserire tra i grandi autori contemporanei americani, Paul Auster a 70 anni suonati ci parla di identità (tema riproposto spesso nella sua bibliografia), del diritto di nascita e della possibilità di amare, attraverso gli occhi di Ferguson, un uomo che avrà la possibilità di vivere 4 esistenze differenti, grazie alla clonazione del suo DNA. La critica lo preannuncia già come il capolavoro dello scrittore. 

 

Questa settimana prenotate pure il vostro posto a sedere nel primo cinema vicino...esce "Blade Runner 2049" e il gasamento è totale. Ryan Gosling, Jaret Leto (che già da soli valgono il biglietto), Harrison Ford e Robin Wright, tra gli interpreti, diretti dal regista canadese Villeneuve. La critica è entusiasta e consigliamo ai più giovani, se non lo hanno ancora fatto, di rivedersi l'originale del 1982 considerando che 1. è un classico obbligario 2. il nuovo film è ambientato 30 anni dopo e ha molti richiami al precedente.

Il Guardian ne parla come di uno <spettacolo narcotico di spietata e desolata vastità>. Non aggiungiamo altro.

 

Uscito il 29 Settembre il nuovo LP di Kamasi Washington che abbiamo avuto la gioia di ascoltare dal vivo quest’estate ( ne abbiamo scritto qui). Nel nuovo album dal titolo “Harmony Of Difference” Kamasi e colleghi suonano un' America sempre più in conflitto: i sei movimenti dell’opera prendono nome dalle virtù e dai sentimenti che possono salvare, o perlomeno aiutare, una nazione incapace di riconoscersi nella propria e variegata moltitudine.

Il sublime sax di kamasi lo ritroviamo anche nel nuovo album di Ibeyi, nel brano “ Deathless", in cui le voci delle gemelle franco-cubane si fondono alla perfezione con i suoni del gigante nero. Il loro album “Ash” le conferma come una delle novità più interessanti del  momento. Se non le conoscete, recuperate il loro primo lavoro omonimo e vedrete che non le perderete più di vista.

 

Vi salutiamo con il video di Ibeyi "Deathless" feat. Kamasi Washington:

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

November 9, 2019

November 8, 2019

October 25, 2019

October 24, 2019

October 17, 2019

Please reload