Dàme_si_do_bytu

June 27, 2017

Parla da solo e lo fa molto bene, il nuovo video di Moby & The Void Pacific Choir del brano "In This Cold Place", diretto da Steve Cutts. Un video che è al tempo stesso straordinario e inquietante.

Utilizzando l'immaginario dei cartoni animati riesce, in 3 minuti scarsi, a rappresentare la deriva della società contemporanea, la mancanza dei diritti umani, l'intolleranza, il pericolo Trump, l'ipocrisia della politica e dei media.

Un lungo cartone animato che accompagna un eterno bambino davanti allo schermo di casa dentro la quale la sua vita scorre percorrendo i classici clichè: matrimonio, divorzio, solitudine... senza quasi che lui se ne accorga. E fuori dalle 4 mura della sua cameretta, un'apocalisse vera e propria riduce il mondo a un'ammasso di macerie. Il bambino è cresciuto diventandone vittima ma anche testimone silenzioso, riducendosi a un anziano barbone a cui è stato tolto tutto.

Con il suo solito "pessimismo cosmico" Moby, cantante musicista e compositore statunitense, continua a lavorare sulla sensibilizzazione e la protesta, un artista che non ha paura di dire ciò che pensa e di dirlo fuori dai denti.

Con un pezzo potente,  singolo estratto dall'LP "More Fast Songs About the Apocalypse", secondo Album di Moby con i The Void Pacific Choir, diffuso in free download il 14 giugno, si conferma un grande comunicatore con molte cose da dire, senza tanti giri di parole. Diretto e implacabile, cerca di scuotere le coscienze, di metterci in guardia, con rabbia e determinazione.

Una determinazione diventata ancora più aggressiva dopo la infausta elezione di Trump, contro cui ha combattuto e combatte tutt'ora una tenace battaglia di delegittimazione.

 

«Il primo album era molto rumoroso, proprio come lo è questo, basta leggere il titolo; è come se odiassimo l’America e pensassimo che non è più così grande (NOT GREAT AGAIN); quindi non ascoltatelo, come non lo ascolterò io, anche se ve lo sto dando gratis! Idioti!».

 

 

I got no life
I got no hope
I got no will
I got nowhere to go
I lost my soul
I cut my skin
I'm so ashamed
At how it all began

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

January 22, 2020

January 21, 2020

January 17, 2020

January 8, 2020

January 7, 2020

December 27, 2019

Please reload