Friday i'm in love

April 7, 2017

 

C.: Non so cosa farete voi ma io domani vado al mare!

Più precisamente a Cesenatico e più precisamente al Marè. ( ve ne abbiamo già parlato, ricordate?)

Ci vado con l’amica che me lo fece conoscere anni fa e da allora, appena si può…si torna.

Se passate da quelle parti non potete non provarlo, cucina ottima, ambiente unico, se poi si resta fino a sera per la cena si ha l’occasione di mangiare guardando il tramonto…e vederlo in riviera romagnola è a dir poco raro.

Il menù non è proprio a buon mercato ma ne vale davvero la pena.

In borsa infilerò “Il Prodigio”, ultimo romanzo di Emma Donogue, iniziato qualche giorno fa… e per ora non male.

Se invece voi ci arrivate senza libro non potete non farvi un giro alla libreria indipendente PAGINA27 , una vero gioiellino, tappa obbligatoria.

Una di quelle librerie che, se hai perso la voglia di leggere, te la fa tornare.

...a proposito di libri mi va di segnalare l'uscita di un romanzo di cui so poco ma di cui sto leggendo critiche esaltanti. " Il Nix", romanzo d'esordio del giovane scrittore Nathan Hill. People dice "Bello come il miglior Michael Chabon o il miglior Franzen... ". Oddio, con certe affermazioni ci andrei piano ma a questo punto non mancherò di leggerlo (soprattutto prima che esca la serie Tv che pare già in lavorazione, che vedrà come protagonista Meryl Streep).

 

S.: mentre la C. se ne va allegramente al mare (e, giustamente al Marè), io dedicherò il mio tempo a letture ("I terribili segreti di Maxwell Sim di Jonathan Coe) e concertelli : ottime prospettive.

Sabato sera infatti, al Lime Theatre a Reggio Emilia andrò a sentire i Baustelle. Nuovo album (ormai di qualche mese fa) e nuovo tour, e io non posso mancare (ne scriverò, ovviamente).

Mi dicono siano in splendida forma e piuttosto ballerecci: "non riuscirai a stare seduta"..molto bene!

Per quanto riguarda le nuove uscite, una menzione speciale per "Un complicato atto d'amore" di Miriam Towes, che non è proprio una nuova uscita, ma una riedizione di Marcos y Marcos. Uscito nel 2004 è passato forse troppo inosservato, e dopo il successo di "I miei piccoli dispiaceri" (STREPITOSO), giustamente rilanciato sul mercato. Consiglio di leggerli entrambi. La ribellione di una adolescente che vive all'interno di una comunità religiosa (i mennoniti) che vive isolata dal resto dell'umanità, raccontata con la consueta vena ironica che alleggerisce i toni.  

Per la serie, facciamoci del male, segnalo anche la nuova uscita di Michela Marzano," L'amore che mi resta",  che descrive la sofferenza di una madre per la perdita di una figlia. Non proprio un argomento da sbellicarsi dalle risate.

Infine , uscita fresca fresca di ieri, "Piccole grandi cose" di Jodi Picoult, tema, il pregiudizio. In questo caso, ad una giovane infermiera afroamericana viene vietato di occuparsi di un neonato, dai genitori bianchi "suprematisti".  Da farsi venire le vene grosse, insomma.

 

Buon week end amici, da chi va al mare e da chi no ;)

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS:

December 4, 2019

November 29, 2019

Please reload